Dall’Uno al Tre – Ritiro di yoga di tre giorni con Celeste e Alessandra

L’Uno, la Coscienza ineffabile, l’energia che risiede in tutte le cose, senza qualità e senza tempo, si conosce attraverso le forme e le qualità, cioè il mondo sensibile, il Tre.

Il Tre è, tra le altre cose, il numero della Trimurti, degli stati di Coscienza, dei guna e dei dosha.

Questi gli argomenti che approfondiremo attraverso pratiche di asana, pranayama e meditazione, con spunti dalla mitologia dello Yoga e dalla scienza ayurvedica.

Sempre con un approccio che ci aiuti a portare lo Yoga nella vita quotidiana.

Questo il programma indicativo (con libertà di scegliere se frequentare tutte le pratiche e gli approfondimenti):

Venerdì 7 agosto (pomeriggio):
– arrivo e registrazione presso la struttura
– introduzione ai temi e pratica yoga
– cena
– breve meditazione serale

Sabato 8 agosto:
– pratica yoga
– colazione
– approfondimento tematico
– pranzo
– tempo libero
– pratica yoga
– cena
– breve meditazione serale

Domenica 9 agosto:
– pratica yoga
– colazione
– confronto per condivisione di dubbi e domande
– pranzo
– tempo libero e check out

Breve biografia delle insegnanti:

Celeste Valenti approda allo Yoga dopo un lungo percorso in ambito umanistico. In Università studia le origini della cultura e della spiritualità occidentali con un dottorato di ricerca in lettere antiche, fuori dalle biblioteche approfondisce la danza classica e contemporanea, la musica e la scrittura. L’incontro con lo Yoga le consente di trovare una chiave per far convergere i suoi interessi nel medesimo cammino, che attualmente è orientato in modo particolare allo studio dell’Ayurveda e all’integrazione fra pratiche spirituali e creative. La sua formazione in ambito yogico è libera e in divenire, al di fuori di un’adesione specifica a uno stile o a un lignaggio particolari. Tra gli insegnanti con cui ha studiato ricorda in particolare la voce autentica di Ramesh Kumar, che l’ha guidata nella sua prima formazione in Hatha Yoga. Nel contesto dell’Ayurveda i suoi punti di riferimento sono il Dott. Antonio Morandi e Carmen Tosto.

Alessandra Martin si affida agli insegnamenti di T. Krishnamacharya, appresi dai suoi allievi diretti Srivatsa Ramaswami e A.G. Mohan. Ha frequentato i corsi di formazione avanzata tenuti da questi ultimi in India; precedentemente si è formata a Milano con Marco Migliavacca e Giovanna De Paulis (Vinyasa Krama e Yin yoga) e con Ambra Vallo (Hatha Raja). Approfondisce i testi dello yoga e la mitologia indiana, anche partecipando alle lezioni di Marilia Albanese, Raffaele Torella e Gianfranco Bertagni. Studia parallelamente i testi del Tao, del buddhismo, del sufismo e della mistica cristiana; ma anche di antropologia e psicologia occidentale. Si ispira agli insegnamenti dello yoga tantrico non duale di Eric Baret.

👉Per ulteriori info & costi scrivi a:
[email protected]
[email protected]